Elettrodiagnostica

Elettromiografia (EMG)

L’elettromiografia permette di riconoscere le alterazioni funzionali a carico dei muscoli e dei nervi periferici. Con L’EMG è possibile studiare le patologie a carico del sistema nervoso periferico per formulare diagnosi differenziali e valutare il miglior approccio terapeutico. L’esame elettromiografico si basa sull’analisi dell’attività delle fibre muscolari e nervose in diverse condizioni: a riposo e durante le contrazioni, rilevata da appositi elettrodi muscolari ad ago inseriti nel muscolo.

Elettroencefalografia (EEG)

L’elettroencefalografia è un importante supporto alla diagnosi ed al trattamento delle crisi convulsive in medicina umana e veterinaria. L’esame, non invasivo, viene condotto applicando una serie di elettrodi sulla testa dell’animale. L’analisi dei segnali raccolti consente di riconoscere la presenza di alterazioni dell’attività elettrica cerebrale tipiche di certe malattie, come l’epilessia.

Potenziali Uditivi Del Tronco Encefalico (BAER)

Il BAER test è un mezzo diagnostico che permette di individuare precocemente lesioni subcliniche al sistema uditivo. In medicina veterinaria viene eseguito per la diagnosi di sordità, nella diagnosi delle lesioni intrinseche del tronco encefalico.